Bassirou Diomaye Faye è il politico scelto per sostituire, almeno temporaneamente, Ousmane Sonko in vista di una candidatura alle elezioni presidenziali senegalesi del febbraio 2024.

Membro fondatore del Pastef – partito ufficialmente sciolto dalle autorità a luglio – Diomaye Faye è molto vicino a Sonko, anche lui è un controllore fiscale, e anche lui è in detenzione. Da sette mesi Diomaye Faye si trova in manette, perseguito per oltraggio a magistrato, diffamazione e atto di natura a compromettere la pace pubblica, dopo avere criticato alcuni magistrati attraverso i social network.

Secondo il partito, non ci sono i tempi tecnici per un’eventuale condanna prima della data delle elezioni, motivo per il quale è de facto ancora eleggibile.